Due chiacchiere con Corrado e Francesca di White Shark

Come nasce White Shark?
La storia di White Shark surf shop inizia nel 1992. Nello store la vendita era tutta specializzata negli sport da tavola: surf, wind surf, kite, skate e snowboard. Con il passare del tempo io e mia sorella Francesca abbiamo deciso di ampliare la nostra proposta di vendita con l’inserimento dell’abbigliamento streetwear e delle sneakers più in voga e ci siamo spostati in una location più grande che è in grado di accogliere tutta la nostra proposta.

Qual è la vostra filosofia?
Lavoriamo molto sulle collezioni, osservando le tendenze del momento per offrire ai nostri clienti sia le ultime novità nell’abbigliamento che gli ultimi ritrovati nell’attrezzatura snowboard e skate. Inoltre al piano superiore del negozio abbiamo il laboratorio. Questo ci consente di offrire tutto il servizio dedicato a scioline, assemblaggio e manutenzione delle tavole.

Cosa lo rende speciale?
Sappiamo che ciò che ci caratterizza è la massima fiducia che i clienti ripongono in noi. Soprattutto quando si vende attrezzatura tecnica è fondamentale che il negozio costituisca un punto di riferimento per il cliente: siamo riusciti a costruire giorno per giorno credibilità e affidabilità. Ma soprattutto abbiamo cercato di rendere il nostro negozio un punto di riferimento per i ragazzi portando a Pescara i must-have delle collezioni. Inoltre non ci fermiamo mai. Siamo in continuo movimento. Già da anni facciamo vetrine viventi in cui i modelli e le modelle in vetrina interagiscono con clienti e passanti, happy hours, sfilate, sponsorizzazione di gare ed eventi sportivi. Tutto questo è White Shark.