Due chiacchiere con Mirko di Reffa

Come nasce Reffa?
Siamo nel settore del commercio da quasi 30 anni. Reffa ha aperto nel 1985 come negozio di abbigliamento e calzature. Poi con il tempo abbiamo introdotto accessori, dalle borse ai cappelli, passando per gli orologi, e complementi di arredo. Oggi abbiamo tre punti vendita. Due a Pescara e uno a Montesilvano.

Qual è la vostra filosofia?
Abbiamo cercato di costruire un contenitore nel quale il cliente che viene a trovarci ha la possibilità di trovare qualunque cosa. Tutto quello che manca in giro e che nemmeno il web riesce a dargli. La ricerca è continua e si sviluppa attraverso ripetuti viaggi tra l’Europa, l’America e ultimamente anche il Giappone. Per questo motivo, con l’intento di andare sempre incontro ai gusti del pubblico, seppure abbiamo marchi intramontabili, sono molte le aziende che si avvicendano nel nostro negozio, garantendo un rinnovamento continuo.

Cosa lo rende speciale?
La cura del dettaglio, l’attenzione al particolare. Reffa riesce a catturare il cliente prima con l’immagine esterna della vetrinistica e poi con l’allestimento interno. Ma è la grande passione e l’amore verso questo settore che ci consentono di offrire sempre il meglio.