Due chiacchiere con Antonietta e Roberta di Progetto bellezza

Come nasce Progetto Bellezza?
Diversi anni fa ci siamo incontrate in un grande centro estetico di Pescara. Nonostante le diverse esperienze professionali ci hanno fatto perdere di vista, siamo sempre rimaste vicine con il cuore, forti di una bella amicizia che avevamo costruito. È così che nel 2004 abbiamo scelto di dare vita al nostro progetto, costruito su una visione comune dell’estetica. Siamo molto diverse caratterialmente, ma perfettamente compatibili su ciò che vogliamo offrire alle nostre clienti.

Qual è la vostra filosofia?
L’accoglienza, l’ospitalità. Questi due elementi ci contraddistinguono totalmente. Le clienti per noi sono donne uniche e quindi diventa essenziale prenderci cura di loro, del loro benessere, in modo mai standard. Il primo passo è quello di conoscere le persone che scelgono il nostro centro, per consigliare al meglio il percorso verso il benessere e la cura di sé che sia adatto ad ogni singola esigenza, necessità o aspettativa. Ecco perché le nostre clienti non ci lasciano mai e frequentano il nostro centro durante tutto l’anno.

Cosa lo rende speciale?
L’estetica si è evoluta nel corso degli anni. Oggi si cercano trattamenti di alto livello, dove il risultato sia veramente tangibile. Negli anni abbiamo arricchito le nostre competenze, scegliendo macchinari altamente affidabili. Per la cura del viso e del corpo, ad esempio, lavoriamo con le terme di Salsomaggiore; nel campo dell’epilazione definitiva ci siamo affidate alla tecnologia laser di Mediostar Next; per la riarmonizzazione delle forme e il drenaggio, abbiamo i macchinari Icoone Lipo Mt. Utilizziamo brand che condividano con noi una visione dell’estetica dove il percorso sia unico per ogni cliente e il risultato ottenuto debba essere evidente.