Due chiacchiere con Fabrizio dell’Oasi di Morgan

Come nasce L’Oasi di Morgan?
Circa 10 anni fa, insieme a Manuele Colazilli e Marco Barberini abbiamo rilevato la gestione di questo stabilimento balneare. Provenivo già da un’esperienza nel settore della ristorazione, inoltre, sono socio di Manuele anche nel Caffè delle Merci. Ora, mentre lui si occupa principalmente del bistrot in centro a Pescara, io gestisco a pieno ritmo l’Oasi di Morgan. Da circa tre anni abbiamo abbinato all’Oasi, La Frescheria, raffinato ristorante di pesce, con banco crudi in piena vista.

Qual è la vostra filosofia?
L’idea di fondo è quella di creare un’atmosfera rilassata ed accogliente sotto ogni punto di vista. La nostra filosofia ha un unico obiettivo: il raggiungimento del benessere, mentale e fisico, dei nostri ospiti. Abbiamo creato un’atmosfera di relax. Nella spiaggia, ad esempio, abbiamo lasciato ampi spazi tra palme ed ombrelloni. I nostri clienti possono ordinare il loro pranzo o la loro colazione, direttamente sotto la palma, anche online. Offriamo lezioni di pilates direttamente in spiaggia. Cerchiamo di accontentare una clientela molto trasversale: dai bambini ai più adulti, tutti possono respirare la magia di questo posto.

Cosa lo rende speciale?
Per la colazione proponiamo la classica italiana, quella internazionale o quella di frutta. Il pranzo o la cena hanno menù incentrati su piatti della tradizione rivisitati grazie alla continua ricerca che facciamo. Il tutto accompagnato da una carta di vini abruzzesi e alcune etichette provenzali, tedesche, spagnole e neozelandesi. La domenica proponiamo gli arrosticini sulla spiaggia. L’ora dell’aperitivo è dedicata ai gustosi cocktail proposti dai nostri barman. Inoltre nel weekend proponiamo concerti e djset, dal tramonto fino a notte inoltrata per ballare sulla spiaggia.