Due chiacchiere con Andrea di Maisonuances Interiors

Come nasce Maisonuances Interiors?
Tutto ha inizio circa 15 anni fa. Io e Fausto scoprimmo in Spagna Maison Decor, un franchising dedicato al mondo della tappezzeria. Questo marchio si coniugava perfettamente con il nostro gusto e così decidemmo di aprire un negozio a Pescara, in via Cesare Battisti. Con il tempo, andando incontro anche alle richieste di mercato, abbiamo ampliato la nostra offerta all’arredo e al decoro della casa, creando Maisonuances Interiors, con altri due negozi a pochi metri di distanza. Alcuni mesi fa abbiamo deciso che era giunto il momento di fondere i tre negozi in un unico ambiente, così da poter interagire con il cliente offrendo stili ed aree di gusto diverse. Questa villa, degli inizi del ‘900, nel cuore di Pescara ha rappresentato una vera sfida, il giusto luogo in grado di ospitare uno showroom dal concetto europeo, che abbiamo arricchito con una sezione arte gestita da Lorena Ciampi.

Qual è la vostra filosofia?
Ciò che abbiamo voluto dare sempre, sia con i prodotti dai prezzi più accessibili, sia con quelli di lusso, è stata un’immagine estetica alta ed elegante. Quando scegliamo un’azienda piuttosto che un’altra, lo facciamo perché le reputiamo di qualità o in linea con le nostre valutazioni legate al giusto rapporto qualità/prezzo. Rinnoviamo periodicamente le esposizioni dello showroom, dai tendaggi agli arredi, sino al colore delle pareti, per diffondere una vera cultura del buon gusto nel campo del decoro della casa.

Cosa lo rende speciale?
Abbiamo portato in Abruzzo aziende di stampo internazionale, introducendo un gusto raffinato e di qualità distante dal semplice antiquariato o dal design estremo. Il nostro obiettivo è donare uno stile ad un ambiente con gusto, classe ed eleganza. Offriamo una consulenza a tutto campo nel mondo dell’arredamento per la casa. Cerchiamo di entrare in empatia con il cliente, per comprendere le sue esigenze nel miglior modo possibile. La vera capacità sta nel cercare di interpretare al massimo le richieste del committente, in relazione ai suoi gusti e alle sue disponibilità.