Pescara può vantarsi di ben 10 km di spiaggia attrezzata. La costa è bassa e sabbiosa e si estende per diversi chilometri sia a nord che a sud del fiume. Di giorno e di notte, l’offerta turistica estiva è altissima. Peculiarità della spiaggia di Pescara sono le palme, grandi ombrelloni, realizzati con foglie, fili ed erbe naturali intrecciati, in grado di ospitare numerose comitive e gruppi di famiglie.
Ma anche d’inverno il mare diventa la valvola di sfogo per qualunque pescarese che si rispetti. Che sia con una corsa, una passeggiata da soli o in compagnia, il mare calmo o in tempesta riesce a custodire pensieri e confessioni di tutti gli abitanti della nostra città.
Sposandosi di pochi chilometri da Pescara, a sud o a Nord, la costa abruzzese, con i litorali molto diversi tra loro, il mare pulito e premiato con bandiera Blu, offre occasioni di relax e divertimento. La costa a nord conta su spiagge con arenili larghi centinaia di metri e pinete a ridosso del mare. A sud, la costa diventa rocciosa. In questo tratto di mare Adriatico non si può non lasciarsi incantare dai suggestivi “trabocchi”, storiche strutture in legno costruite direttamente sul mare per la pesca, protese tra terra e acqua, che oggi ospitano prelibati ristoranti, di cui un piccolo esempio si trova anche a Pescara, nella zona del porto.

E proprio in questa zona, si erge maestoso il Ponte del Mare. Inaugurato nel 2009, con i suoi 466 m di lunghezza ed i 172 m di luce dell’impalcato sospeso, è il più grande ponte ciclo-pedonale italiano ed uno dei maggiori d’Europa. Tale ponte, realizzato con l’importante contributo di imprenditori locali, collega la riva sud con quella nord del fiume Pescara. È oggi una delle attrazioni più belle della città, con la splendida vista su mare e montagna che offre.