Due chiacchiere con Gennaro di Lo Sfizio

Come nasce Lo Sfizio di Gennaro?
Sono sempre stato nel settore, girando molto l’Italia. I casi della vita mi hanno portato a Pescara., dove 12 anni fa ho aperto Lo Sfizio. Il locale era già una pizzeria che io ho rilevato e rivisitato completamente. Sono stato uno dei primi a proporre nel centro di Pescara una pizzeria al metro.

Qual è la vostra filosofia?
Tutto ruota intorno al prodotto. La qualità delle materie prime è l’elemento dalla quale partiamo nella produzione delle nostre pizze, realizzate secondo la classica ricetta della pizza al metro. Un tempo gli unici a fare le pizze al taglio erano i panifici che riutilizzavano l’impasto avanzato nella preparazione dei pani. Questo implica che le pizze al metro sono a lunga lievitazione e quindi molto più leggere e digeribili.

Cosa lo rende speciale?
Facciamo tutto a mano e in modo semplice. Anche i condimenti sono quasi sempre cucinati da noi. Ogni giorno proponiamo pizze dai gusti diversi e ad esse affianchiamo fagottini ripieni, focacce farcite e insaporite da semini secchi, come pistacchi o semi di papavero. Uno dei nostri fiori all’occhiello è il “callacione” un calzone ripieno che, secondo una ricetta medioevale campana, coniuga il gusto amaro della scarola, con quello salato delle alici, dei capperi e delle olive, insieme al dolce dell’uva passa e al piccante dato dal peperoncino.